Cutty Sark

Scala: Altro

Autore: Giuliano

Marca: Academy

Tipo modellino: Navi a vela

Cutty Sark, modello Academy 1/160

Ecco un kit che è rimasto nel cassetto (o per essere più precisi... sulla mensola) per almeno un paio d'anni a prendere polvere prima di essere maneggiato, ed è stato un peccato perchè veramente molto bello. Per essere un kit navale in plastica é oltrettutto abbastanza impegnativo, nel senso che la qualità dei dettagli è notevole, il numero di pezzi non trascurabile (se non ricordo male ci sono almeno 7 stampate) e forse anche per questo ne ho rimandato la costruzione a tempi più tranquilli. Ora che ho traslocato nella mia nuova casa e ho a disposizione una bella e spaziosa cantina trasformata in laboratorio modellistico, con tanto di parquet, posso finalmente dedicarmi al mio hobby ... ma non mi dilungo. Come dicevo il kit é impegnativo, ma "lineare" nel senso che la complessità  sta tutta nella lunga sequenza di operazioni, come la tiratura del sartiame o l'assemblaggio del ponte, nulla di impossibile quindi; avevo già  fatto una nave in plastica dell'academy e ne ero rimasto molto soddisfatto. Questo kit vale veramente il suo prezzo, ma, come spesso succede per i kit di questa marca, ho rilevato una certa difficoltà  a leggere le istruzioni, soprattutto nel farmi un idea reale dei colori, ma per fortuna c'è una quantità  infinita di materiale su internet su questa bella e sfortunata nave (per chi non lo sapesse è andata quasi completamente distrutta in un incendio recentissimanente) perciò non è stato difficile trovare dei riferimenti coloristici accurati.

Sul sartiame non sono andato oltre a quello che il manuale richiedeva, ma volendo su internet si possono reperire dei disegni tecnici molto precisi e ci si può spingere anche molto oltre con il dettaglio. Peraltro da questi disegni si può evincere che questo kit è fatto veramente molto bene, nel forme e nel dettaglio.

Un consiglio per chi volesse utilizzare il cordame fornito con il kit, lasciate perdere! Usate del filo di cotone normalissimo, la fibra si sfilaccia troppo facilmente.